Alì e Nino (Batumi) – Georgia

ninoali01

Dal viaggio in Georgia, mi sono portata via una storia che mi ha emozionato… Lei si chiama Nino, ed è una principessa georgiana di religione cristiana. Lui è Alì, un ragazzo azero, islamico. Loro, divisi dall’invasione russa e il loro tragico amore, sono i protagonisti di un romanzo dell’azero Kurban Said. Sul lungomare di Batumi, città balneare sul mar Nero, Alì e Nino s’incontrano e rivivono il loro sfortunato amore, grazie all’artista georgiana Tamara Kvesidadze.

I due giovani sono diventati due statue di acciaio, alte 8 metri, dal peso di 7 tonnellate. Ogni sera alle ore 19, solo per 10 minuti, in un immortale movimento, i due riescono ad unirsi ed abbracciarsi. Quello che la guerra ha diviso, l’arte ha riunito. 

ali1

Il magico incontro, che emoziona lo spettatore, fa molto riflettere sulle difficoltà di pace fra i popoli, sulla convivenza tra le religioni, il rispetto delle culture e delle diverse etnie.. è tutto ancora molto lontano…       Clelia Nocchi

ali3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...